Prova Interlaboratorio: Parametri chimici e chimico-fisici in acque di scarico (Campionamento)


Programmazione temporale 2022

Ciclo Scadenza
Registrazione
Data
Campionamento
Scadenza
Invio Risultati
Pubblicazione
Rapporti

Settembre 2022 09/09/2022 28/09/2022 14/10/2022 08/11/2022
Scadenza Registrazione: 09/09/2022 (fino ad esaurimento posti)

Riunione Tecnica Iniziale (webinar): 21/09/2022
Luogo del campionamento: Padova



NOTA IMPORTANTE: I tecnici di campionamento ed eventuali accompagnatori, per accedere al luogo di campionamento, devono possedere ed esibire all’ingresso del luogo di campionamento la Certificazione Verde COVID-19 (Green Pass).

Si opererà dalle 8:00 alle 16:00 in sessioni di campionamento istantaneo ovvero un prelievo di un singolo campione (volume necessario per eseguire tutte le prove) in un punto prescelto. In ogni sessione, che avrà una durata massima di 20 minuti, campioneranno due laboratori.

I laboratori sono tenuti a comportarsi come in un normale campionamento di routine. Per tale motivo dovranno essere dotati di tutte le attrezzature e dei materiali necessari. La prova valutativa prevede che ogni laboratorio esegua un prelievo per la determinazione di ciascuno dei misurandi previsti.


Ordina o richiedi un Preventivo Online
eCommerce Qualitycheck

Organizzazione: La Qualitycheck organizza la prova valutativa interlaboratorio (circuito interlaboratorio) "Parametri chimici e chimico-fisici in acque di scarico (Campionamento)" secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010 “Valutazione della conformità - Requisiti generali per prove valutative interlaboratorio”. Prova accreditata da ACCREDIA, Numero di Accreditamento PTP n. 0014 P. Scaricare il Certificato di Accreditamento

La Qualitycheck esegue il trattamento statistico dei risultati al fine di valutare la prestazione dei partecipanti (z-score). Il trattamento statistico è conforme alla norma ISO 13528:2015: "Statistical methods for use in proficiency testing by interlaboratory comparisons".

La prova valutativa verrà condotta su un impianto, simulante l’ultima vasca di raccolta di un impianto reale di trattamento di acque reflue, prima dello scarico in fogna o in acqua superficiale. Il campione di prova è costituito dall’effluente in uscita da un impianto reale di trattamento di acque reflue (civile o industriale) scelto da Qualitycheck.

Studio di omogeneità: Lo studio di omogeneità e di stabilità del campione di prova sarà condotto sulla base dell'Annex B della ISO 13528:2015: "Statistical methods for use in proficiency testing by interlaboratory comparisons". Le determinazioni analitiche necessarie per lo studio di omogeneità e stabilità saranno eseguite da un laboratorio accreditato secondo la ISO/IEC 17025:2005: "Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura" scelto dalla Qualitycheck.

Scopo: Valutare la competenza analitica dei laboratori di prova partecipanti sia nel campionamento che nella determinazione di vari misurandi in situ o in laboratorio.
Nota: Secondo lo schema adottato per la prova interlaboratorio non sarà possibile differenziare la varianza del campionamento da quella analitica, pertanto sarà possibile valutare l’incertezza complessiva, ovvero dovuta alla somma dei contributi del campionamento e analisi.

Destinatari: Laboratori pubblici e privati per un numero massimo di partecipanti pari a 40 laboratori per luogo di campionamento.

Tipologia di Refluo: Acqua reflua civile / Acqua reflua industriale

Campionamento & Misurandi:

  • Azoto ammoniacale (mg/L N)
  • Azoto nitrico (mg/L N)
  • Azoto nitroso (mg/L N)
  • Azoto totale (1) (mg/L N)
  • Carbonio Organico Totale (TOC) (mg/L C)
  • Cloruri (mg/L)
  • Conduttività elettrica (20 oC) (microS/cm)
  • Fluoruri (mg/L)
  • Fosforo totale (mg/L P)
  • pH (20 oC) (U)
  • Richiesta Biochimica di Ossigeno (BOD5) (mg/L O2)
  • Richiesta Chimica di Ossigeno (COD) (mg/L O2)
  • Solfati (mg/L SO4)
  • Solidi Sospesi Totali (mg/L)

(1) : Determinazione dell’Azoto totale (organico ed inorganico). Metodi di riferimento: APAT CNR IRSA 4060 Man 29 2003, UNI EN ISO 11905-1, UNI EN 12260 o equivalenti.

Analisi: I laboratori sono liberi di utilizzare il metodo di prova di propria scelta, conforme alle loro procedure ordinarie (metodi in uso per l'analisi di routine).
Per la determinazione dell’Azoto totale (organico ed inorganico) i laboratori sono tenuti ad eseguire la prova secondo il metodo di riferimento (o equivalente) richiesto.

Per ogni misurando è richiesto un risultato.

RISULTATI AGGIUNTIVI: Compatibilmente con il tempo a disposizione (10 minuti) per effettuare il prelievo, è possibile fornire fino a 5 risultati per uno stesso misurando*, al fine di ottenere una valutazione delle prestazioni analitiche del laboratorio per operatori, strumenti e/o metodi di prova diversi.

Normativa di riferimento: Decreto legislativo n. 152 del 3 aprile 2006: Norme in materia ambientale.


    Hai trovato utile questa pagina?
    SiNo
    *: Al fine di evitare che un singolo laboratorio abbia un peso statistico diverso, a seconda del numero di risultati inviati, solo il primo dei risultati inseriti dal laboratorio sarà incluso nel trattamento statistico per il calcolo del Valore Assegnato e delle statistiche riepilogative del misurando. I risultati eventualmente inseriti successivamente al primo (risultati aggiuntivi), saranno comunque valutati con l'assegnazione dello z-score, utilizzando il Valore Assegnato e lo Scarto tipo per la valutazione della competenza ottenuti dal trattamento statistico.

    ItalyEnglish