FAQ - Domande Frequenti

L'organizzazione delle prove interlaboratorio è conforme alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043?

Si. La gestione delle Prove Valutative Interlaboratorio incontra pienamente i requisiti della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010 "Valutazione della conformità - Requisiti generali per prove valutative interlaboratorio".

La Qualitycheck Srls è accreditata quale Organizzatore di Prove Valutative Interlaboratorio in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010 “Valutazione della conformità - Requisiti generali per prove valutative interlaboratorio” dall’Ente Italiano di Accreditamento (ACCREDIA) (Accreditamento no: 0014). Scaricare il Certificato di Accreditamento

Come viene eseguito il trattamento statistico dei risultati?

Come previsto nella norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010 la Qualitycheck esegue il trattamento statistico dei risultati delle prove valutative interlaboratorio secondo le seguenti norme:

  • UNI ISO 13528:2015: Statistical methods for use in proficiency testing by interlaboratory comparisons.
  • ISO/TS 22117:2010: Microbiology of food and animal feeding stuffs -- Specific requirements and guidance for proficiency testing by interlaboratory comparison.

La valutazione dei risultati è basata sullo z-score?

Si. La valutazione dei risultati dei laboratori partecipanti è basata sulle statistiche prestazionali: z-score La deviazione dei risultati di ogni laboratorio dal Valore Assegnato è confrontata con lo Scarto Tipo per la valutazione della competenza.  Lo Scarto Tipo è definito “Fit For Purpose” e tiene conto dello stato dell’arte delle prestazioni delle tecniche analitiche e dei metodi di prova a livello nazionale e internazionale, della classe di misurandi, dei livelli di concentrazione, del tipo di matrice e dei requisiti richiesti da norme e leggi di riferimento.

L'Incertezza del Valore Assegnato viene riportata nel Rapporto Finale?

Si. L'Incertezza del Valore Assegnato è riportata nel Rapporto Finale e viene calcolata secondo le indicazioni del punto 7 della norma ISO 13528:2015 "Statistical methods for use in proficiency testing by interlaboratory comparisons".

Quante repliche per ogni misurando devono essere inviate per la valutazione?

Per ogni misurando vi viene richiesto di inviare il risultato di una replica. Le unità di misura e le cifre significative da inserire saranno specificate sulla linea guida della prova valutativa.

Coordinamento e Responsabilità delle Prove Interlaboratorio Qualitycheck

La progettazione e la pianificazione delle Prove Interlaboratorio Qualtycheck è gestita interamente ed è responsabilità della Qualitycheck. Ogni prova valutativa è gestita dal Coordinatore, colui che ha “la responsabilità di organizzare e gestire tutte le attività riguardanti il funzionamento di uno schema di prove valutative interlaboratorio.”[rif. p.to 3.2 della UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010]. Un team tecnico supporta il Coordinatore nell'assistenza ai clienti e nella gestione delle prove valutative. La competenza del Coordinatore delle Prove Interlaboratorio Qualitycheck è frutto dei 10 anni di esperienza nell'organizzazione e nella gestione di circuiti interlaboratorio a livello nazionale e internazionale.

I campioni di prova sono preparati secondo l'indicazioni della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043?

Si. I campioni di prova distribuiti nelle nostre prove interlaboratorio sono progettati (in termine di matrice, misurandi, concentrazioni, ecc.) dalla Qualitycheck. I materiali di riferimento sono preparati e caratterizzati in termini di omogeneità e stabilità da produttori qualificati secondo le seguenti norme internazionali:

  • ISO Guide 34:2009: General requirements for the competence of reference material producers.
  • UNI ISO 13528:2015: Statistical methods for use in proficiency testing by interlaboratory comparisons.
  • UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005: Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura.

La Qualitycheck è una società indipendente?

Si. La Qualitycheck è una società indipendente da qualsiasi interesse di produzione e/o commercializzazione di apparecchiature, reagenti, standard di calibrazioni o altre forniture dei laboratori di prova nel campo ambientale.

Come viene garantita la riservatezza dei partecipanti?

Come previsto nella norma UNI CEI EN ISO/IEC 17043:2010, la Qualitycheck utilizza procedure che garantiscono la riservatezza sulla partecipazione dei laboratori di prova alle Prove Interlaboratorio Qualitycheck.

Nel Rapporto Finale i risultati di ogni laboratorio di prova sono associati al codice identificativo alfanumerico, permettendo di salvaguardarne l'identità. Tale codice è strettamente riservato, confidenziale e viene comunicato esclusivamente ai contatti indicati dal laboratorio in fase di registrazione.

Tutte le informazioni fornite dai partecipanti alla Qualitycheck sono trattate come riservate.

Qualitycheck Srls
Via Cavour 160, 00184, Roma. Tel.: 0039 0621127870; Fax: 0039 0656562874;
E-mail: info@qualitychecksrl.it Web: http://www.qualitychecksrl.it
C.F. E P.IVA: 13468591006 Numero REA: RM - 1449528 PEC: qualitycheck@legalmail.it