Prova Interlaboratorio: Parametri microbiologici in acqua destinata al consumo umano

Programmazione temporale 2018

Ciclo Registrazione Spedizione Risultati Rapporti

Febbraio 2018 19/gen 05/feb 02/mar 19/mar
Rapporti Pubblicati

Maggio 2018 04/mag 21/mag 15/giu 02/lug
Rapporti Pubblicati

Settembre 2018 07/set 24/set 19/ott 05/nov
Rapporti Pubblicati


Programmazione temporale 2019

Ciclo Registrazione Spedizione Risultati Rapporti

Febbraio 2019 18/gen 04/feb 01/mar 18/mar
Scadenza registrazione: 18/01/2019

Maggio 2019 03/mag 20/mag 14/giu 01/lug
Scadenza registrazione: 03/05/2019

Settembre 2019 06/set 23/set 18/ott 04/nov
Scadenza registrazione: 06/09/2019


Scopo: Lo scopo della presente prova valutativa interlaboratorio è valutare la competenza analitica dei laboratori di prova nella determinazione di parametri microbiologici in acque destinate al consumo umano e in altre matrici assimilabili.

Destinatari: Laboratori di prova pubblici e privati italiani che determinano i misurandi previsti in acque destinate al consumo umano, acque minerali, acque di falda, acque di piscina, acque confezionate, acque sotterranee, acque trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi domestici.

Misurandi:

  • Conta delle colonie a 22 oC (1 - 1000 ufc/mL)
  • Conta delle colonie a 37 oC (1 - 1000 ufc/mL)
  • Conta di Coliformi totali (1 - 1000 ufc/100mL)
  • Conta di Enterococchi (1 - 1000 ufc/100mL)

  • Conta di Escherichia coli (1 - 1000 ufc/100mL)
  • Conta di Clostridium perfringens (spore comprese) (1 - 1000 ufc/100mL)
  • Conta di Staphylococcus aureus (1 - 1000 ufc/100mL)
  • Conta di Pseudomonas Aeruginosa(1 - 1000 ufc/100mL)

  • Conta di Legionella pneumophila (10 - 10.000 ufc/L)
  • Conta di Legionella spp (10 - 10.000 ufc/L) Novità 2019!

Campione di prova: Campioni da ricostituire a partire da pasticche che contengono i microrganismi stabilizzati disidratati e acqua peptonata tamponata granulare (busta monouso fornita ai partecipanti).

  • 1 x 1000 mL di campione finale per la conta di Colonie a 22 oC e 37 oC, Coliformi totali, Enterococchi e Escherichia coli.
  • 1 x 1000 mL di campione finale per la conta di Clostridium perfringens (spore comprese).
  • 1 x 1000 mL di campione finale per la conta di Staphylococcus aureus.
  • 1 x 1000 mL di campione finale per la conta di Pseudomonas Aeruginosa.
  • 10 x 1000 mL di campione finale per la conta di Legionella pneumophila.
  • 10 x 1000 mL di campione finale per la conta di Legionella spp.
NOTA: Tutti i dettagli per la preparazione del campione di prova finale sono forniti nelle Linee Guida della prova valutativa interlaboratorio inviata ai partecipanti insieme ai campioni.

CAMPIONI DI PROVA AGGIUNTIVI: Per costi e disponibilità di campioni di prova aggiuntivi contattare la Qualitycheck allo 0621127870 oppure via mail all'indirizzo ordini@qualitychecksrl.it.

Analisi: I partecipanti utilizzano metodi di prova che consentano di determinare le unità formanti colonie presenti nel campione riferite ad un determinato volume (UFC/Volume) conforme alle loro procedure ordinarie (metodi in uso per l'analisi di routine).

Per ogni misurando è richiesto il risultato di una replica.

Campione di prova permettendo è possibile fornire al massimo cinque risultati indipendenti per ogni misurando*, consentendo ai laboratori di valutare le prestazioni analitiche di operatori, strumenit e/o metodi di prova diversi.

Pubblicazione del Rapporto: Il Rapporto della Valutazione dei Risultati della prova valutativa viene reso disponibile, nell'area clienti del nostro sito web, entro 10 giorni lavorativi rispetto alla data di scadenza per l'invio dei risultati delle prove.

Normativa di riferimento
Decreto legislativo n. 31 del 2 Febbraio 2001: Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano.
Decreto legislativo n. 152 del 3 aprile 2006: Norme in materia ambientale.
Decreto del 10 febbraio 2015: Criteri di valutazione delle caratteristiche delle acque minerali naturali. (GU n.50 del 2-3-2015).
Accordo Stato-Regioni del 16 gennaio 2003: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano relativo agli aspetti igienico-sanitari per la costruzione, la manutenzione e la vigilanza delle piscine ad uso natatorio.


Hai trovato utile questa pagina?

*: Al fine di evitare l'influenza di eventuali errori sistematici sulla popolazione dei dati, solo un risultato sarà incluso nel trattamento statistico per il calcolo del Valore Assegnato e delle statistiche riepilogative. Mentre i risultati aggiuntivi saranno comunque valutati, con l'assegnazione dello z-score, utilizzando il Valore Assegnato e lo Scarto tipo per la valutazione della competenza ottenuti dal trattamento statistico.

ItalyEnglish